La casa di Gioia è un’antica e accogliente dimora rurale a pochi chilomentri da Mottola, finemente restaurata e arredata. Relax, design, comfort, tradizione e modernità nel Bed & Breakfast che non ti aspetti.

Camere

Cucina

Restauro

Storia

Tutto inizia da due lettere e due date incise sulla facciata celeste: GC, 1908 e 1922.

Se i numeri richiamano chiaramente la data di costruzione dei rispettivi edifici nel 1908 e nel 1922, le lettere GC hanno avuto diverse interpretazioni. All’inizio si è pensato a “guardia campestre”, ma sigle del genere si incidevano all’esterno della proprietà, oltre il cancello, non internamente né tantomeno sul portone d’ingresso. Poi si è pensato alle iniziali dell’ex proprietario, ma anche questa ipotesi è sbagliata perché le sue sono GS, ovvero Giuseppe Semeraro… continua

"Non credo nei segni del destino, ma devo ammetto che la scelta del nome La casa di Gioia è stata quasi naturale dopo tre strane coincidenze: abbiamo concluso l’acquisto il 16 gennaio 2014, nello stesso mese in cui è iniziata la gravidanza della mia secondogenita, Gioia; quando la bambina aveva pochi mesi, la portammo con noi in campagna e ci accorgemmo che i suoi occhi erano dello stesso colore della facciata, un celeste particolarissimo; e poi GC impresse sul portone, cosa potevano significare se non Gioia Caramia? Beh, quella casa non poteva che essere la sua"

− Gabriella Quero